LA CTA COME QUANDO E PERCHE' DARE ISTRUZIONI

Che cosa significa CTA? La Call To Action è un termine di marketing ampiamente utilizzato nella pubblicità e nella vendita. Si riferisce a qualsiasi dispositivo progettato per sollecitare una risposta immediata o incoraggiare una vendita immediata. La CTA si riferisce molto spesso all’uso di parole o frasi che possono essere incorporate in script di vendita, messaggi pubblicitari o pagine Web che incoraggiano i consumatori ad agire rapidamente (fonte Wikipedia).

Prova a smentirmi: lo scopo della comunicazione è SEMPRE coinvolgere l’interlocutore fino al punto di fare compiere una azione, quindi ogni comunicazione DEVE avere una CTA. Se non richiedi una azione, perdi l’occasione di interagire con chi ti si avvicina. La domanda a questo punto è: -siamo in grado di trasmettere in maniera univoca cosa invitiamo a fare?-

Partiamo dall’inizio. Innanzitutto per una corretta CTA dobbiamo focalizzarci su 3 punti:

  • qual è il nostro obiettivo;
  • a quale pubblico ci rivolgiamo;
  • coerenza con il nostro modo di comunicare.

L’obiettivo

Ogni contenuto ha la sua CTA: c’è un momento per attrarre, per vendere, per fidelizzare, etc. E’ essenziale che lo scopo della CTA sia trasmesso in modo chiaro e diretto, sia se stiamo vendendo, se offriamo gratuitamente, se chiediamo il contatto.

L’interlocutore deve conoscere l’obiettivo. Niente imbrogli o messaggi confusi o mistificati. Se chiediamo di acquistare, di lasciare un contatto o di condividere deve essere cristallino. Riassumendo il pubblico non deve avere dubbi, lo scopo della CTA:

  • deve essere palesato nella comunicazione;
  • deve essere coerente con il messaggio;
  • deve trasmettere istruzioni chiare per tutto il nostro pubblico.
CTA NON HO CAPITO COSA DEVO FARE
oh mamma!
CTA CHIARA
ho capito!

Il destinatario della CTA

I contenuti sono costruiti in maniera diversa a seconda di chi sia l’interlocutore, lo stesso occorre fare per la CTA.

Dividiamo i destinatari del contenuto in 3 macro-segmenti

  • clienti;
  • prospects;
  • pubblico simile a …

A seconda degli utenti il contenuto deve avere scopi diversi:

  • rispondere a domande specifiche;
  • focalizzarsi su argomenti che hanno ricevuto maggiore riscontro;
  • di ampio respiro per individuare gli interessi.

Anche la CTA deve essere coerente con il contenuto e differenziarsi a seconda del destinatario. Non possiamo chiedere a chi non ci conosce di firmare un contratto, come non possiamo chiedere a clienti fidelizzati di lasciarci la mail.

a ogni pubblico il suo messaggio
pubblici diversi, diverse CTA

Coerenza

La CTA deve essere coerente con il contenuto e coerente con tutta la comunicazione. Il tono di voce che ci contraddistingue e ci rende unici deve essere presente anche nell’invito all’azione (se hai bisogno di rinfrescarti le idee su cosa significhi tono di voce puoi leggere il mio articolo sull’argomento).

Se usi un tono formale nella comunicazione, il tuo pubblico sarà più propenso a seguire il tuo invito se anche la CTA userà la stessa forma.

Se ti contraddistingui per ironia e sarcasmo dovrai trovare formule che non tradiscano le aspettative del tuo pubblico.

CTA E COERENZA CON TONO DI VOCE
lo faccio subito!

Conclusioni

Mi piace fotografare cartelli buffi, infatti le foto inserite nel testo fanno parte del mio archivio. Sono cosciente che non sono scatti bellissimi, chiedo venia, sono state fatte con lo smartphone, velocemente, in pessime condizioni di luce e lo scopo non era di inserirle in quest’articolo. Ma rendono il concetto più di mille parole.

Ora è chiaro: la CTA deve sempre essere presente nei contenuti che pubblichi. Quindi visto che sei arrivato fino alla fine è palese che tu abbia trovato interessante quello che ho scritto. Forza! Non perdere altro tempo, per sapere come posso aiutare il tuo business:

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.